10806983_10204359055368598_1941396036_n

Scroll down for English version

Italy-flag-45

Il mio amore profondo per le spezie è noto a chi mi conosce e a chi segue il mio blog…quando cucino annuso gli ingredienti, e poi le spezie che credo possano abbinarsi, ed alla fine scelgo quelle che “a naso” creano un’armonia maggiore…

Chiodi di garofano, cannella e scorza d’arancia nei biscotti al vino rosso, cannella zenzero e noce moscata nei pancakes alla zucca , masala insieme a miglio e verdure e curry, cumino e peperoncino nei fagottini di cavolfiore in pasta fillo…

Anche i miei panificati sono spesso impreziositi dal sapore delle spezie: curcuma e cannella nelle fette biscottate e ancora curcuma, paprika e timo nei crackers fatti col lievito madre…

Potevo farmi mancare uno snack speziato? No di certo!

Per inaugurare il mio nuovo acquisto, un bell’essiccatore multipiano, ho creato queste sanissime, ma soprattutto buonissime, barrette di frutta…con tante spezie, farina di carruba e bacche di goji.

Si preparano davvero in un attimo e sono praticissime da portare fuori casa 🙂

Ecco cosa vi serve per prepararle…

Ingredienti (per 5 barrette):

  • 125g di prugne secche
  • 20g di farina di cocco
  • 1 cucchiaio di carruba in polvere
  • 20g di noci
  • 20g di mandorle
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 bacca di cardamomo
  • 1 cucchiaio di bacche di goji

Procedimento:

Polverizzate (con il mortaio o con un macinacaffè) il cardamomo, poi mettetelo nel mixer con le prugne secche, la farina di cocco, la farina di carruba, le noci, le mandorle, e le spezie. Frullate fino a quando il composto formerà una palla.

Aggiungete all’impasto le bacche di goji e impastate appena con un cucchiaio per distribuire le bacche nell’impasto.

Ritagliate 5 pezzi di carta forno in rettangoli di circa 5×10 cm e mettete su ognuno di essi una parte di impasto (circa 36 grammi); aiutandovi con un cucchiaino, plasmate l’impasto dando la forma di una barretta (se avete uno stampino adatto, ancora meglio ;)).

Mettete le barrette con la carta forno sui ripiani dell’essiccatore. Accendete l’essiccatore a 40° e lasciatelo in funzione fino a quando le barrette saranno solidificate (ci vorranno circa 8 ore – una notte).

A questo punto sono pronte per essere gustate, o riposte per future esigenze 😉

Trucchi e suggerimenti:

  • Provate nuove combinazioni rispetto alle prugne ed alla frutta secca da me utilizzata (cocco, noci e mandorle); l’importante è rispettare la proporzione tra frutta essiccata e secca (circa 2:1). Io non vedo l’ora di inventare nuovi gusti 😉
  • Riponete le barrette pronte, avvolte singolarmente nella carta forno, dentro a una scatola di latta o un contenitore ermetico. Si potranno così conservare in dispensa per lungo tempo.
  • Chi non è provvisto di essiccatore, e non è troppo ligio al regime alimentare crudista, può far asciugare le barrette in forno, acceso al minimo; in alternativa si possono gustare le barrette anche senza essiccarle, ma risulteranno essere più morbide e meno conservabili.

 

Con questa ricetta partecipo all’EUROPEAN SUPERFOOD CONTEST promosso da Stefania –  La Tortoise

E al contest di Cinzia ai fornelli: “Cucinare con le spezie, aromi e erbe aromatiche

Vi ricordo che trovate le mie ricette anche su su Facebook, Instagram, Bloglovin’ e Google+.
Alla prossima ricetta ;)
Alice

10815651_10204359055128592_541903308_n

United-Kingdom-flag-45

My deep love for spices is known to those who know me and those who follow my blog 🙂

When I cook I like to smell the ingredients, and then the spices that could match…then I choose to add the spices that create a good harmony…

Cloves, cinnamon and orange zest along with red wine in cookies, cinnamon, ginger and nutmeg in pumpkin pancakes, masala along with millet and vegetables, curry, cumin and chili with phyllo dough cauliflower wraps

I like to use spices when baking, too: turmeric and cinnamon in rusks and again turmeric, paprika and thyme in sourdough crackers

I couldn’t miss to prepare a spicy snack, of course!

To try my last purchase, a new dehydrator, I created these healthy and delicious fruit bars using many spices, carob flour and goji berries.

They can be prepared in just a few minutes and are so suitable for take away!

Here’s what you need to prepare them…

Ingredients:

  • 125g dried prunes
  • 20g coconut flour
  • 1 tablespoon of carob powder
  • 20g walnuts
  • 20g almonds
  • 1/2 teaspoon ground cinnamon
  • 1/2 teaspoon ground ginger
  • 1 cardamom pod
  • 1 tablespoon dried goji berries

Procedure:

Powder the cardamom pod, then place in a blender with prunes, coconut flour, carob flour, walnuts, almonds, and spices. Blend until the mixture forms a ball.

Add the goji berries and mix lightly with a spoon to distribute the berries into the dough.

Cut 5 pieces of parchment paper into small rectangles (about 5×10 cm) and put on each of them a piece of dough (36 grams approx.). Using a spoon shape dough pieces into bars  (if you have a suitable mould, that’s even better 😉 ).

Dehydrate, along with parchment paper, at 105°F for about 8 hours (overnight).

The fruit bars are now ready to be enjoyed, or stored for future needs 😉

Tips & Tricks:

  • Try new dried fruit combinations, respecting  2: 1 ratio between dried fruit (prunes) and nuts (coconut, almonds and walnuts). I can’t wait to invent new bar flavors 😉
  • Put your bars, individually wrapped in parchment paper, inside a tin or an airtight container. They will keep in the pantry for a long time.
  • If you don’t have a dehydrator, you can dry your bars in the oven on the lowest heat; alternatively you can enjoy the bars without drying them, but they will be softer and will keep for a shorter time.

I remember you can follow my recipes also on Facebook, Instagram, Bloglovin’ and Google+!
See you next recipe ;)
Alice

23 Comments

  • 3 anni ago

    Mi piacciono troppo! Con frutta secca, spezie (cardamomo soprattutto) e farina di carrube non posso non adorarle…e non invidiarti l’essiccatore (prima o poi lo prendo pure io)!!! Davvero un ottimo snack crudista 🙂

    • 3 anni ago

      Ciao carissima Manuela! Il tuo apprezzamento mi fa molto piacere 🙂 Per l’essiccatore sono stata fortunata, ho trovato un’offerta davvero conveniente, non potevo farmela sfuggire! Un abbraccio grande a presto 😉

  • Michela
    3 anni ago

    Che buone!!! Le ho fatte anch’io non molto tempo fa ma senza l’essicatore perchè non ce l’ho ma erano comunque buonissime!

    un abbraccio

    • 3 anni ago

      È vero anche senza essiccatore sono ottime, però rimangono un pochino più morbide…grazie per la visita un abbraccio e a presto!

  • 3 anni ago

    Che buone! Da un po’ che non essicco snack vari, l’essicatore è ancora in possesso di mele e cachi! 😉 Spero di provarle presto!

    • 3 anni ago

      Uuuh che idea essiccare i cachi! Devo provarci assolutamente 🙂 Grazie per l’idea, un bacione :*

  • 3 anni ago

    Primo…. uhm, da cosa parto? Ecco, ho salvato la ricetta. L’essiccatore non l’ho ancora provato per queste preparazioni, ma so che lo farò presto. Lo usi con la carta forno? Ecco svelato l’arcano ^_^ E poi cardamomo e prugne secche. Voglio dire, non l’ho mai assaggiato questo abbinamento, ma sento, chiudendo gli occhi, che dev’essere perfetto. Grazie per questa meraviglia. Sei magica.

    • 3 anni ago

      Cara Erica, ho usato la carta forno per paura che si attaccassero, e anche per sporcare meno possibile…devo dire che funziona alla grande! Se le provi fammi sapere 😉 ti abbraccio forte a presto!

  • 3 anni ago

    Bellissimi (complimenti per le fotografie) e buonissimi!!!! mi piacciono tantissimo, non hai usato troppa frutta secca esattamente come piacciono a me, complimenti!!!! comodo vero l’essiccatore? 🙂

    • 3 anni ago

      Grazie carissima <3 avevo cercato ispirazioni in rete per questa ricetta, ma non amando nemmeno io l'uso massiccio di frutta secca non avevo trovato nulla che facesse al caso mio 🙁 Così ho fatto di testa mia e per fortuna il risultato è stato ottimo 😉 un bacione!

  • MARI
    3 anni ago

    Buonissime!!! sono di quelle da tenere in borsa per spezzare la fame e ricaricarti a metà giornata! Ottime!!! …corro a votarti!!! 😉

    • 3 anni ago

      Carissima Mari sono così naturalmente dolci e golose che il momento dello snack diventa un piacere! Ti ringrazio e ti abbraccio forte :*

  • no che non potevi! e meno male!!!! 😉

  • 3 anni ago

    Fantastica Alice! Questa ricetta non può che essere nelle mie corde anche perché tra gli ingredienti non leggo la voce “zucchero”… Che bellezza! Anch’io preparo barrette con la frutta secca, non come le tue ma con le stesse caratteristiche e la cosa bella è che piacciono anche a mio figlio, è sempre una conquista 🙂 Ciao, complimenti e buona giornata
    F*

    • 3 anni ago

      Grazie alle prugne e alle bacche di goji queste barrette sono dolcissime, non serve altro per renderle deliziose! Adesso però sono curiosa di sapere come le fai tu…verrò a sbirciare nel tuo blog 😉 un abbraccio grande :*

  • 3 anni ago

    Ma che bello il tuo blog, con tante buone idee vegetariane e vegan!!! Bravissima per questa ricetta che vado subito ad inserire e che voglio assolutamente provare!!! Grazie mille per la partecipazione e … buonissime!!! Un abbraccio e buon fine settimana

    • 3 anni ago

      Grazie Cinzia sei gentilissima 🙂 Buon fine settimana anche a te, a presto!

  • paolo
    3 anni ago

    Salve mi piace la sua ricetta,mi occupo di caramelle alla carruba, sono alla ricerca di novita’ a base di carruba.

    • 3 anni ago

      Salve Paolo, mi fa piacere che la mia ricetta l’abbia incuriosita…grazie mille 🙂

  • 3 anni ago

    WOW stupenda questa ricetta! Io sono sempre in cerca di barrette spezza-fame e questa ha tutti ingredienti che mi stuzzicano moltissimo, proverò sicuramente 🙂

    • 3 anni ago

      Ciao 🙂 Provale non ti deluderanno…poi se ti va fammi sapere se ti sono piaciute 😉 Grazie per i complimenti, e per la visita!

Rispondi

CONSIGLIA Involtini di peperoni e quinoa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: