Tiramisù light alle fragole | Strawberry tiramisu {vegan & gluten free}

tiramisu light fragole strawberry vegan glutenfree

tiramisu fragole vegan light

Scroll down for English version

Tiramisù light alle fragole: il dolce perfetto, fresco e leggero, per deliziarsi nelle giornate d’estate più calde.

La mia proposta di oggi è un tiramisù particolare, preparato con crema pasticcera vegan, senza glutine, senza zucchero… adatto anche ai più piccoli perché senza caffè.

E’ un’idea perfetta per appagare la voglia di qualcosa di dolce in modo sano, fresco e soprattutto molto, molto goloso! E la ricetta è facilissima.

La preparate con me?

Print Recipe
Tiramisù light alle fragole (vegan e senza glutine)
tiramisu light fragole strawberry vegan glutenfree
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Per comporre il tiramisù
  • 14 gallette di riso
  • 1 tazza infuso ai frutti rossi
  • 6 cucchiai fragole composta senza zucchero
  • q.b. cacao amaro o farina di carrube
Per la crema vegan
  • 500 ml latte vegetale
  • 40 grammi amido di mais
  • 30 grammi malto di riso
  • 1 pizzico curcuma
  • 1 limone buccia
  • 1 cucchiaino vaniglia estratto naturale
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Per comporre il tiramisù
  • 14 gallette di riso
  • 1 tazza infuso ai frutti rossi
  • 6 cucchiai fragole composta senza zucchero
  • q.b. cacao amaro o farina di carrube
Per la crema vegan
  • 500 ml latte vegetale
  • 40 grammi amido di mais
  • 30 grammi malto di riso
  • 1 pizzico curcuma
  • 1 limone buccia
  • 1 cucchiaino vaniglia estratto naturale
tiramisu light fragole strawberry vegan glutenfree
Istruzioni
  1. Iniziamo preparando la crema pasticcera vegan. Mettiamo in un pentolino l'amido. A parte scaldiamo leggermente il latte vegetale e sciogliamoci il malto. Versiamo a filo il latte nell'amido mescolando continuamente, fino a formare una crema liscia e senza grumi.
  2. Mettiamo il pentolino sul fuoco e portiamo a bollore mescolando spesso. Mentre la crema arriva a bollore, aggiungiamoci la curcuma, la buccia di limone e l'estratto di vaniglia. Facciamo cuocere la crema per un paio di minuti dal bollore, a fuoco basso e mescolando continuamente. Spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare la crema.
  3. Una volta raffreddata la crema, siamo pronti per assemblare il dolce. Prendiamo una teglia adatta e iniziamo con uno strato di gallette bagnato nell'infuso ai frutti rossi. Mettiamo ora uno strato di crema pasticcera e distribuiamo sopra un paio di cucchiaiate di composta di fragole.
  4. Rifacciamo uno strato di gallette bagnate nell'infuso e procediamo come prima fino ad esaurire gli ingredienti; io ho fatto 3 strati in tutto, ed ho finito con la crema pasticcera.
  5. Finiti gli strati, spolverizzate la superficie del dolce con del cacao amaro oppure della farina di carrube (come ho fatto io). Riponete il tiramisù in frigorifero almeno un paio d'ore prima di servirlo.
Recipe Notes

Nel comporre il tiramisu vi sembrerà che la crema sia un po' liquida; non vi spaventate, così deve essere perché le gallette di riso assorbono molto. Dopo il riposo in frigo il tiramisù light alle fragole avrà una consistenza cremosa perfetta.

Potete sostituire la composta di fragole con fragole fresche. In questo caso, aumentate la quantità di malto nella crema per renderla più dolce o utilizzate latte vegetale naturalmente più dolce (come il latte di riso).

Per un sapore più "adulto" e tradizionale, bagnate le gallette con il caffè...il risultato sarà meno delicato, ma comunque buonissimo.

Questo tiramisù si conserva benissimo in frigorifero per 4-5 giorni, però tenete conto che le gallette di riso sono molto "assorbenti" quindi dal secondo giorno il tiramisù sarà più compatto e meno cremoso...ma comunque buonissimo!

tiramisu strawberry vegan glutenfree

Con questa ricetta partecipo al contest “I frigolosi” del blog Un dolce al giorno…

 Vi ricordo che trovate le mie ricette anche su  Facebook, Instagram, Bloglovin’ e Google+.

A presto!
Alice

United-Kingdom-flag-45

This is a recipe for a  vegan, gluten free, sugar free tiramisu made with strawberries and a light creamy custard.

It is suitable for children because I didn’t use coffee in it.

It’s healthy, fresh and very, very yummy…and the recipe is so easy.

Enjoy!

Print Recipe
Strawberry tiramisu (vegan & gluten free)
tiramisu light fragole strawberry vegan glutenfree
Tempo di preparazione 30 minutes
Tempo di cottura 10 minutes
Tempo Passivo 2 hours
Porzioni
Ingredienti
For the tiramisu
  • 14 rice cakes
  • 1 cup tea berry
  • 6 tbsp strawberry compote (sugar free recipe here)
  • q.s. cocoa powder or carob flour (for dusting)
For the vegan custard
  • 500 ml milk plant
  • 40 g corn starch
  • 30 g malt syrup rice
  • 1 pinch turmeric powder
  • 1 lemon zest
  • 1 tsp vanilla extract
Tempo di preparazione 30 minutes
Tempo di cottura 10 minutes
Tempo Passivo 2 hours
Porzioni
Ingredienti
For the tiramisu
  • 14 rice cakes
  • 1 cup tea berry
  • 6 tbsp strawberry compote (sugar free recipe here)
  • q.s. cocoa powder or carob flour (for dusting)
For the vegan custard
  • 500 ml milk plant
  • 40 g corn starch
  • 30 g malt syrup rice
  • 1 pinch turmeric powder
  • 1 lemon zest
  • 1 tsp vanilla extract
tiramisu light fragole strawberry vegan glutenfree
Istruzioni
  1. Let's start preparing vegan custard. Put starch in a small saucepan. Heat milk and melt the rice malt into it. Pour in the milk over the starch stirring constantly, until it forms a smooth cream, without any lump.
  2. Put the saucepan on the stove and bring to a boil, stirring quite often. While the custard reaches a boil, add turmeric, lemon zest and vanilla extract. Let the custard cook over low heat for a couple of minutes from the boil, stirring constantly. Turn off the heat and let the custard cool down.
  3. When the custard has cooled down we are ready to assemble the tiramisu. Start filling a pan with a layer of rice cakes, soaked into red berries infusion. Put a layer of custard on them and distribute over some strawberry compote.
  4. Repeat the layers again until you finish all the ingredients. I made 3 layers, and I ended up with the custard. Sprinkle with cocoa or carob powder.
  5. Store the tiramisu into the fridge for at least a couple of hours before serving.
Recipe Notes

You can replace strawberry compote with fresh strawberries. In this case, increase the amount of malt in the cream to make it sweeter, or use a sweeter plant milk (such as rice milk).

For a more "adult" and traditional taste, soak rice cakes into coffee.

If you are not used with rice malt you can replace it with the same amount of honey (this way the recipe won't be vegan).

This tiramisu lasts in the fridge for 4 to 5 days; but rice cakes soak up liquids. For this reason since the second day you've made it, the tiramisu will get more compact and less creamy... but it will still be delicious!

I remember you can find my recipes also on  Facebook, Instagram, Bloglovin’ and Google+.

See you next recipe 😉
Alice

You may also like

11 commenti

  1. Gallette?! Ma veramente?! Guarda, curiosa come sono e soprattutto non tradizionalista non esiterei a provarlo, ma ho paura che a presentarlo in casa come tiramisù susciterei lo sdegno di qualcuno che in casa mia, erige il tiramisù a uno dei dolci più buoni e per cui ogni variazione o reinterpretazione va bocciata in partenza. Non sai quanto mi piacerebbe un po’ più di apertura! Credo che potrei fare una minitorretta però, sarebbe anche carina, la monoporzione!
    Un bacione Alice, a presto!

    1. Ciao Lucrezia! Si ho proprio usato le gallette di riso bio, quelle semplici…la prima ad avere questa idea è stata mia mamma, la mia ancora di salvezza in un periodo di anni fa in cui non potevo mangiare glutine 🙁 In effetti come tiramisù questo è molto particolare, ma a casa mia chiamiamo tiramisù qualsiasi dolce a strati con una crema…e siamo talmente golosi che ogni versione è ben accetta! Poi c’è sempre qualcuno che, quando sa che c’è il mio zampino che toglie i derivati animali, all’inizio fa un po’ di storie…poi mangia perché riesco a prenderlo per la gola comunque 😉 La tua idea della monoporzione è senz’altro molto più chic…e alla portata di chi magari deve cucinare il dolce per meno persone! Grazie per la visita, un super abbraccio 🙂

    1. E poi è leggerissimo, niente a che vedere coi “mappazzoni” tradizionali 😉 se ne può mangiare tranquillamente una fettina per colazione, per merenda o dopo un pasto senza appesantirsi troppo 🙂

    1. Anche io al momento non sono vegana, ma vegetariana..a parte questo mi piace rivisitare le ricette in modo originale e leggero privilegiando sia la salute che il gusto! Con questo dolce ci sono proprio riuscita! Ti consiglio di provare se non altro la crema pasticcera vegan, anche per altre preparazioni…è troppo buona 😉 un abbraccio!

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.