Guida completa al lievito madre
ricetta semplice, conservazione e rinfresco

lievito-madre-ricetta-semplice-come-rinfrescare-conservare

Sono mamma orgogliosa di Martino, il mio lievito madre, da circa tre anni; uso un termine tanto importante perché il lievito madre entra a far parte della vita personale e porta molte soddisfazioni! Dopo tanta esperienza, ho deciso di scrivere per voi la mia ricetta facile per il lievito madre, quella antica delle nonne fatta solo di acqua e farina.

Insieme alla ricetta facile del lievito madre in questo post ho raccolto i segreti che nel tempo ho messo a punto per gestirlo facilmente tra gli impegni di tutti i giorni, come mostro spesso nelle mie Instagram stories.

Vediamo quindi insieme come fare il lievito madre in casa con la ricetta antica a base d’acqua e farina, come rinfrescare e conservare il lievito madre e come usarlo nelle vostre ricette. All’inizio il procedimento potrà sembrarvi lungo, ma vi assicuro che l’attesa sarà ampiamente ripagata: avrete sempre il lievito fresco in casa ogni volta che vorrete panificare, inoltre guadagnerete in gusto e salute.

Prima di passare alla guida completa sul lievito madre mi permetto di lasciarvi un consiglio: diffidate dalle ricette per il “lievito madre veloce“. Un buon lievito madre non si ottiene in meno di due settimane, è questo il tempo minimo per far maturare i microrganismi necessari per la lievitazione degli impasti. Se il lievito madre è troppo “giovane” non riuscirà a farli crescere e sarete costretti a buttarli! Piuttosto che imbattersi in delusioni e sprechi, nell’attesa che il vostro lievito madre sia pronto provate le mie ricette senza lievito 😉

Lievito madre ricetta semplice

La ricetta antica del lievito madre, fatta con acqua e farina
Preparazione5 min
Riposo14 d

Ingredienti

  • 200 grammi farina *
  • q.b. acqua tiepida
  • 1 cucchiaino zucchero di canna oppure miele (facoltativo)

Istruzioni

  • Mettete la farina in una ciotola ben pulita, aggiungete acqua tiepida poca per volta mescolando con una forchetta fino a ottenere una pastella densa e appiccicosa. Se volete aggiungere anche un po’ di zucchero o miele per facilitare la lievitazione, fatelo ora.
  • Coprite la ciotola con un telo di cotone e lasciatela riposare a temperatura ambiente, al riparo da correnti d’aria, per 3 giorni.
  • Aggiungete 2 cucchiai di farina e poca acqua tiepida mescolando con la forchetta per incorporare aria, fino a riottenere la consistenza iniziale. Coprite e lasciate riposare ancora per 2 giorni.
  • Ripetete l’operazione al punto precedente aggiungendo ogni volta 1 cucchiaio di farina e poca acqua tiepida, una volta al giorno per 10 giorni.
  • A questo punto potete trasferire il lievito madre in un vaso di vetro e quindi in frigorifero. Procedete con il primo rinfresco entro qualche giorno e comunque sempre, prima di aggiungerlo ai vostri impasti.

Note

*200 grammi è la quantità iniziale, ve ne servirà poi dell’altra per i rinfreschi. Per quanto riguarda le tipologie di farina potete usare una comune zero oppure, se come me preferite l’integrale, avrete un ottimo risultato anche con le farine di tipo 1 o 100% integrali.

Come conservare il lievito madre

Il lievito madre si conserva in frigorifero a 4°C, in in un barattolo di vetro pulito del volume di circa 4 volte quello del lievito. Il coperchio deve essere chiuso ma avvitato leggermente, per permettere al lievito madre di “respirare”. Vi consiglio di cambiare barattolo una volta al mese circa, visto che si sporca un po’ in occasione dei rinfreschi.

Come rinfrescare il lievito madre

Il lievito madre va rinfrescato ogni 5-6 giorni (7 al massimo), in questo modo: aggiungete nel barattolo metà del suo peso di acqua. Mescolate con un cucchiaio fino a sciogliere bene il lievito, poi unite pari peso del lievito di farina e mescolate col cucchiaio, fino a riottenere un panetto omogeneo.

Se intendete fare un impasto nel giro di 30 minuti fino a 2 ore, lasciate il lievito a riposare chiuso nel suo barattolo a temperatura ambiente, prelevate la quantità necessaria per la vostra ricetta e mettete il resto in frigo. Se invece dopo il rinfresco non intendete impastare altro, riponete subito il lievito madre in frigorifero.

Come usare il lievito madre per fare il pane

La proporzione di lievito madre da utilizzare è di circa il 30% rispetto al peso della farina, può variare leggermente in base alla forza del vostro lievito; vi consiglio di iniziare con il calcolo preciso per poi eventualmente variarlo, a seconda del risultato ottenuto. Con il mio lievito ho trovato la proporzione ottimale in 160g ogni 500g di farina.

pane-integrale-lievito-madre-fattoincasa

Quando il tuo lievito madre sarà pronto per la panificazione, prova le mie ricette semplici con il lievito madre per pizza, pani e brioches integrali, sani e deliziosi!

Se provi una mia ricetta taggami #ricettevegolose: la condividerò con piacere sui miei canali social Facebook, Twitter, Instagram, e Google+.

Mi trovi anche su Pinterest, Bloglovin e YouTube con le mie idee per una vita sana e golosa!
A presto 😉
Alice

Iscriviti alla mia NEWSLETTER MENSILE per ricevere GRATIS consigli e ricette per uno stile di vita sano, in armonia con la natura.

Receive FREE TIPS & RECIPES for a healthy lifestyle by signing up to my monthly newsletter.

Il tuo indirizzo e-mail resterà privato e potrai cancellarti in qualunque momento.
I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

You may also like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.