Go Back
Pandoro-Pandoro-vegano-ricetta-facilevegano-ricetta-facile

Pandoro Vegano

Ricetta facile per un pandoro sofficissimo, senza uova e burro.
5 da 1 voto
Preparazione 1 h 30 min
Cottura 55 min
Lievitazione 8 h
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 8 persone

Equipment

  • Dosi per 1 stampo per pandoro da 750g.

Ingredienti
  

Per il primo impasto:

  • 50 grammi farina manitoba tipo 0*
  • 10 grammi zucchero di canna
  • 5 grammi lecitina di soia**
  • 50 grammi acqua tiepida
  • 3 grammi lievito di birra secco

Per il secondo impasto:

  • 60 grammi Vallé Naturalmente
  • 200 grammi farina manitoba tipo 0*
  • 40 grammi zucchero di canna
  • 150 ml bevanda di soia tiepida
  • 3 grammi lievito di birra secco

Per l'impasto finale:

  • 100 grammi Vallé Naturalmente
  • 200 grammi farina manitoba tipo 0*
  • 100 grammi zucchero di canna
  • 1 pizzico sale
  • 1 cucchiaio vaniglia estratto naturale
  • 1 arancia scorza
  • 100 ml bevanda di soia tiepida
  • 4 grammi lievito di birra secco

Per servire:

  • q.b. zucchero di canna a velo

Istruzioni
 

  • Iniziate al mattino presto con il primo impasto. Sciogliete la lecitina di soia e il lievito nell'acqua tiepida. Mettete in una ciotola (o in planetaria con gancio) la farina e lo zucchero, versate l'acqua in cui avete sciolto lecitina e lievito e formate un impasto, che lascerete lievitare coperto ad almeno 22°C per un'ora.
  • Procedete con il secondo impasto. Aggiungete nella ciotola del primo la farina e lo zucchero. A parte sciogliete in poca bevanda di soia il lievito secco, quindi versate il tutto sul primo impasto ed iniziate a lavorarlo.
  • Unite poco alla volta la restante bevanda di soia tiepida e per ultima Vallé Naturalmente sciolta. Lavorate energicamente per 10-15 minuti, fino a ottenere un impasto liscio e leggermente appiccicoso. Lasciatelo lievitare a 22°C per almeno un'ora, o fino al raddoppio del volume.
  • Dopo questo riposo riprendete l'impasto e lavoratelo, per smontare la lievitazione. Aggiungete la farina, lo zucchero, il sale, la vaniglia e la scorza d'arancia, il lievito sciolto nella bevanda di soia ed impastate. Aggiungete quindi Vallé Naturalmente sciolta ed impastate, fino ad incorporarla completamente.
  • Ungete le pareti di uno stampo per pandoro da 750g con Vallé Naturalmente, usando un pennello. Versate l'impasto all'interno e lasciatelo lievitare al riparo da correnti (ad esempio nel forno spento) per 6 ore.
  • Controllate che l'impasto abbia lievitato fino a riempire lo stampo; se si accendete il forno a 180°C, altrimenti lasciatelo lievitare ancora. Cuocete in forno a 180°C i primi 10 minuti, quindi abbassate il forno a 160°C per 20 minuti ed infine a 150°C per 25 minuti. Nel cambiare temperatura controllate la superficie, se dovesse scurire molto copritela con un foglio di alluminio.
  • Sfornate il pandoro e lasciatelo raffreddare nello stampo per un'ora, quindi capovolgetelo su una gratella per dolci e lasciatelo raffreddare completamente.
  • Trasferitelo in un sacchetto per alimenti e, se potete, lasciatelo riposare ben chiuso per 24 ore prima di consumarlo. Cospargete il pandoro con lo zucchero a velo di canna, prima di servirlo.

Note

CONSIGLI SUGLI INGREDIENTI E SOSTITUZIONI:
*La farina di grano Manitoba tipo 0 è la variante meno raffinata della classica Manitoba 00, usata in pasticceria per i dolci a lunga lievitazione come il pandoro. Ve la consiglio per un buon compromesso tra risultato e salubrità del dolce.
**La lecitina di soia è facoltativa ma molto consigliata, perché aumenta la morbidezza e conservabilità del dolce.
CONSERVAZIONE:
Il pandoro vegano si conserva chiuso in un sacchetto per alimenti, a temperatura ambiente, per 5-6 giorni.