Go Back
ciambella-romagnola-con-uvetta-senza-burro

Ciambella romagnola all'olio con uvetta e mandorle

Preparazione 15 min
Cottura 40 min
Tempo totale 55 min
Porzioni 12 persone

Ingredienti
  

  • 400 grammi farina *
  • 2 uova bio
  • 90 grammi zucchero di canna
  • 100 ml olio extravergine di oliva
  • 50 ml latte vegetale (o vaccino se non dovete eliminare il lattosio)
  • 1 limone scorza
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 50 grammi uvetta **
  • 50 grammi mandorle sgusciate

Istruzioni
 

  • Accendete il forno a 180°C e preparate una teglia grande, foderandola con carta forno.
  • Fate una fontana su un tagliere con la farina. Unite al centro le uova, lo zucchero, l'olio e la scorza di limone ed impastate con le mani, incorporando poco alla volta la farina verso il centro.
  • Sciogliete il lievito per dolci nel latte ed unitelo all'impasto insieme all'uvetta ed alle mandorle, continuate a lavorarlo con le mani fino a quando sarà liscio e omogeneo.
  • Disponete l'impasto sulla teglia preparata in precedenza e, con le mani bagnate, date la forma di un filoncino ovale alto circa 3cm.
  • Spolverizzate la superficie della ciambella con poco zucchero di canna e fatela cuocere in forno per 40 minuti. Lasciatela raffreddare bene prima di tagliarla e gustarla.

Note

CONSIGLI SUGLI INGREDIENTI E SOSTITUZIONI:
*Io di solito realizzo la ciambella romagnola con farine rustiche, come quella tipo 2 o di farro. Sconsiglio quella 100% integrale, che renderebbe il dolce troppo fragile.
**Vi consiglio di utilizzare dell'uva essiccata al naturale senza zuccheri aggiunti, per un dolce davvero genuino e salutare.
CONSERVAZIONE:
La ciambella romagnola all'olio con uvetta e mandorle si conserva perfettamente a temperatura ambiente per una decina di giorni, in un contenitore ermetico o in un sacchetto per alimenti. Per conservarla più a lungo potete anche congelarla.